venerdì 28 novembre 2008

Cash - I See a Darkness


La vita di “The Man in Black” raccontata da Reinhard Kleist attraverso un fumetto che ripercorre gli episodi più significativi della rocambolesca vita di Johnny, i tradimenti, le droghe, il successo e finalmente la pace accanto a June Carter. La matita si muove elegante tra le sue canzoni che diventano storie disegnate attraverso la narrazione di un suo fan galeotto (Cash cantò una sua canzone a Folsom). Bello e consigliato.



Folsom Prison Blues (Live at San Quentin) - Johnny Cash

giovedì 27 novembre 2008

Juno

Vedo Juno con vergognoso ritardo dopo avere letto e sentito di tutto sul pancione rotondo di Ellen Page, magnifica e perfetta nel ruolo di questa ragazzina tutto carisma e spontaneità. Splendido esempio di cinema indipendente, commedia deliziosa e intelligente con tante piccole trovate geniali e un enorme pregio, Juno è scritto divinamente.
Il merito è tutto di Diablo Cody ex blogger e spogliarellista capace di vincere l'oscar alla sua prima sceneggiatura. Dimostrazione che con un po' di coraggio si può scommettere su giovani autori sconosciuti ma con grande talento.






Anyone Else But You - Michael Cera and Ellen Page

mercoledì 26 novembre 2008

Bedouin Soundclash

3 ragazzi canadesi sdraiati sulle spiagge giamaicane, con sto freddo è meglio far volare la mente al caldo.



When The Night Feels My Song - Bedouin Soundclash

martedì 25 novembre 2008

Next Visions (2)

Ovvero i più attesi del 2009.



Rispettivamente: Quentin Tarantino, Darren Aronofsky e l'esordio alla regia di Charlie Kaufman.

Dream

Credo di essermi tipo innamorato...


Ignoro da dove sbuchi ma Il suo primo album "A Good Day" è splendido.

lunedì 24 novembre 2008

Il Falsario


Il Falsario è la storia (vera, ma poco conosciuta) dell'ebreo Solomon che, detenuto in un campo di concentramento nazista, viene coinvolto insieme ad altri falsari come lui nell'operazione Bernhard: la contraffazione di sterline e dollari da parte del Terzo Reich per mettere in ginocchio l'economia di Inghilterra e Stati Uniti.
Un toccante episodio di sopravvivenza inserita nell'enorme dramma dell'olocausto, con i conflitti e i sensi di colpa che comporta il provare a vivere contro i propri principi, per ricordarci che la storia è fatta di tanti piccoli frammenti di vite straordinarie e decisioni determinanti. Oscar 2008 come miglior film straniero.

venerdì 21 novembre 2008

Ceci n'est pas une pipe

"Le immagini vanno viste quali sono, amo le immagini il cui significato è sconosciuto poiché il significato della mente stessa è sconosciuto" - Renè Magritte


Come ricorda anche Google oggi ricorre il 110° anniversario della nascita di Renè Magritte, uno dei massimi esponenti del Surrealismo e uno dei miei artisti preferiti. Domenica verrà inaugurata a Palazzo Reale di Milano la mostra “Magritte. Il mistero della natura“, curata da Michel Draguet, che raccoglie cento dipinti, tempere e sculture provenienti dal Musées Royaux des Beaux Arts del Belgio.

giovedì 20 novembre 2008

Il Magazzino delle meraviglie

MILANO - Magazzini generali

Ieri sera doppio Show per due delle più interessanti band del panorama Indie-rock, tralasciando commenti sulla location (i magazzini saranno forse adatti per Dj-set, non per farci concerti) la serata è stata di grandissimo livello.


Tocca agli Okkervil River aprire con un set di pura giocosa spontaneità, i brani dall' ultimo album "The Stand Ins" escono ancora più vivaci e incisivi, la dimensione live rende giustizia a questa band capitanata da Will Sheff che con la sua chitarra acustica da il via alle scorribande folk-rock tipiche del loro sound con continui cambi di ritmo ed esplosioni di energia contagiosa. Unica pecca un set troppo breve (1 oretta scarsa), da rivedere al più presto!

Lost Coastlines - Okkervil River




Devastanti! Questo duo dell'Ohio sono due macchine da rock perfettamente oliate e con tanto talento. Una batteria precisa e martellante su riff sporchi e polverosi che pescano a piene mani da un certo rock-blues anni 70. A tratti forse leggermente piatto come show, per la somiglianza di alcuni pezzi, ma con alcuni picchi di strabordante potenza.

I Got Mine - The Black Keys

mercoledì 19 novembre 2008

Boris


La nostra fuori-serie italiana, ormai orgoglio nazionale. Perchè Boris oltre che essere divertentissima è intelligente, assolutamente scorretta, brillantemente scritta e recitata... e recitare male... a cazzo di cane non è per niente facile! 
Il dietro le quinte della scadente Fiction italiana è preso a sassate durante le riprese degli "Occhi del Cuore" tra registi costretti a portare a casa la giornata, direttori della fotografia che "smarmellano" la luce, stagisti schiavi e attori inguardabili.
Amici romani la descrivevano come un mezzo miracolo... dopo aver visto la prima stagione confermo e l'accendo. DAI DAI DAI!

martedì 18 novembre 2008

Working on a Dream

Bruce Springsteen's new album "Working on a Dream" has been set for a January 27 release on Columbia Records. "Working on a Dream" was recorded with the E Street Band and features twelve new Springsteen compositions plus two bonus tracks. It is the fourth collaboration between Springsteen and Brendan O'Brien, who produced and mixed the album.



Non so se essere contento o preoccupato...
canzoni registrate durante il tour di Magic, improvvisa furia compositiva o scarti dallo stesso album?

lunedì 17 novembre 2008

Memento

Non riesco a ricordare di dimenticarti.


Devo trovare una penna, subito, veloce... sta svanendo... focalizza, non perdere il concetto ... scrivilo. ora.
Guardi Memento e ti rendi conto di vivere un'esperienza, un viaggio mentale nella testa del protagonista, allo stesso tempo affascinato e disorientato da quelle immagini apparentemente senza filo logico eppure così fondamentali e necessarie, perfettamente incastonate in un percorso a ritroso nella memoria che regola spazio e tempo. Un film unico e geniale in cui una trama scontata diventa esperimento vincente nella mani del talentuoso regista inglese, thriller-psicologico che.. come nel... thriller-psicologico... che affronta... come... 
ma cosa volevo dire... ?

venerdì 14 novembre 2008

To Make You Feel My Love

... e Bob Dylan sorride ...

giovedì 13 novembre 2008

The Fly


Ancora la carne come veicolo di metamorfosi, vera e propia ossessione del regista canadese. La sconvolgente trasformazione di uno scienziato in un uomo-mosca, la corruzione del corpo e il suo disfacimento come conseguenza di un'alterazione molecolare. Incredibilmente visionario e ripugnate ma allo stesso tempo tragico e romantico. Strabilianti effetti di make-up (premiati con l'Oscar) ottima ed opprimente la fotografia, grande interpretazione di Jeff Goldblum. 
Capolavoro del cinema horror anni 80 firmato Cronenberg.

mercoledì 12 novembre 2008

Under Attack!

Il più bel videogame degli anni 70 diventa street art.
Dal 2001 gli avvistamenti sono stati sempre più numerosi... tanto da essere racccolti in un sito Space-Invaders.com


Vanarasi


Kathmandu


Hong Kong


Ed infine il mio avvistamento personale sul Brooklyn Bridge

martedì 11 novembre 2008

Solo Show

MILANO - Teatro Smeraldo

Non è stato un concerto e nemmeno un numero da circo... o forse entrambe le cose... di sicuro Vinicio Capossela è in forma splendida e il SOLO SHOW uno spettacolo di pirotecnica bellezza.
Maiali a due teste, bambini ciclopi, uomini lupo e meduse tatuate, siamo sul set di Big Fish tra il gigante e il mago, siamo al Freak show di Vinicio Capossela e ne vedremo delle belle.

Spettacolo diviso in due atti, con un primo tempo dedicato al nuovo album "Da Solo" intimo e dolente, canzoni per il cuore e per l'inverno scaldate dagli strumenti rarefatti della "banda della salvezza".
Intermezzo del Mago Wonder che spiana la strada al secondo atto, una sirena antincendio è il preludio a quello che succederà di li a poco... entra una gabbia (enorme) luminosa per "le canzoni che t'imprigionano, quelle che devi fare per forza", il minotauro è in gabbia ma non per molto... seguono flash di ordinaria follia... una polka russa per fare ginnastica, maschere di caprone e anime tarantolate, "il leone addestrato più piccolo del mondo" (un chiuahua impellicciato)... il numero dell' HUMAN PIGNATTA ovvero Wonder legato a testa in giu che cerca di liberarsi dalla "PAZZO JACKET" (camicia di forza) sulle note dell'uomo vivo... è il delirio, la consacrazione, siamo stati domati e siamo pazzi di gioia.



Orfani Ora - Vinicio Capossela

lunedì 10 novembre 2008

Cargo 200


Cargo 200 ovvero il termine usato per indicare le bare dei soldati russi di ritorno dalla guerra in Afghanistan, siamo nel 1984 sull'orlo della Perestrojka e del definitivo crollo dell'impero sovietico, nel desolato grigiore della provincia di Leninsk si muove quello che resta di un'umanità segnata dal degrado e dal disfacimento morale e fisico dove anche le azioni più aberranti sembrano ormai iscritte nella quotidianità. Crudo e feroce come il cinema di Haneke, freddo e spietato nel mostrare senza riserve fatti realmente accaduti. Una locandina che dice già tutto, un pungo in pieno stomaco da togliere il respiro.

venerdì 7 novembre 2008

The Shadow of your Family Tree

Were laying in the shadow of your family tree
Your haunted heart and me
Brought down by an old idea whose time has come
And in the shadow of the gallows of your family tree
There's a hundred hearts soar free
Pumping blood to the roots of evil to keep it young






















Family Tree - Tv On The Radio

giovedì 6 novembre 2008

Un Capitano


Un gol a Torino, due a Madrid e il Real si sgretola sotto le magie del numero 10. Minuto 92° sostituzione, Bernabeu in piedi e standing ovation del pubblico di casa.

Semplicemene Alex Del Piero.

mercoledì 5 novembre 2008

A New Hope



Mr. November - The National

martedì 4 novembre 2008

Picture in A Frame

Nel Settembre 2006 i Pearl Jam sbarcarono in Italia per il loro tour europeo, una settimana intera e 5 incredibili concerti. Un pochino della magia di quell'ultimo scapolo d'estate musicale è raccontata in questo DVD (Immagine in cornice, da una canzone di Tom Waits) opera di Danny Clinch amico di vecchia data della band. Un vero e propio regalo per i fan italiani a cui Eddie e soci hanno voluto rendere omaggio. Dalle prime immagini i ricordi volano all'incredibile pubblico di Milano, l'acqua.... tanta, presa a Verona mentre Eddie ci illuminava con il fascio della sua chitarra oppure alla botta di culo per Torino quando camminando davanti al Palaisozaki alla ricerca di un biglietto mi imbattei in due sconosciuti benefattori che mi regalarono un accredito stampa...

Ci sono le canzoni, esplosive ed incendiarie a raccontare la strabordante potenza dei loro show e ci sono soprattutto i dietro le quinte, i momenti di preparazione al concerto, gli spotamenti sul tourbus, i piccoli aneddoti di vita quotidiana che sono il vero valore aggiunto di questa piccola ma sincera opera. Bellissime le sequenze di Eddie e Boom Gaspar in visita alla Cattedrale di Pistoia oppure con McCready ad improvvisare una versione acustica di 'Lukin' sulla gradinata superiore dell'Arena di Verona.


L'unica inspiegabile mancanza è Black da Milano, talmente emozionante da far venire la pelle d'oca allo stesso Vedder, ma possiamo perdornarli... tanto la metto qui sotto.

Black (live Milano) - Pearl Jam

lunedì 3 novembre 2008